Bringhen - Mieloma
Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

CD123, una subunità del recettore dell'interleuchina-3 ( IL-3 ), è espresso in circa l'80% delle leucemie mieloidi acute ( AML ). Tagraxofusp ( Elzonris ), una interleuchina-3 ricombinante fusa con ...


ELEVATE-RR ha dimostrato una sopravvivenza libera da progressione non-inferiore e una minore incidenza di eventi avversi chiave con Acalabrutinib ( Calquence ), rispetto a Ibrutinib ( Imbruvica ) nell ...


L'analisi finale dello studio multicentrico di fase 2 in aperto CLL2-GIVe ha mostrato la risposta e la tollerabilità della tripla combinazione di Obinutuzumab ( Gazyvaro ), Ibrutinib ( Imbruvica ) e V ...


Studi recenti hanno evidenziato il ruolo delle vitamine C e D nella leucemia mieloide acuta ( AML ). Nel 2018, sono state modificate le pratiche per aggiungere entrambe le vitamine alla terapia di s ...


Lo studio registrativo RATIFY ha dimostrato che la Midostaurina ( Rydapt ) 50 mg due volte al giorno associata alla chemioterapia standard ha ridotto significativamente la mortalità nei pazienti adult ...


La Citarabina ad alte dosi è associata a tossicità gastrointestinale e cerebellare, precludendone l'uso nei pazienti anziani o non-idonei affetti da leucemia mieloide acuta ( AML ). L'Aspacitarabina, ...


L'efficacia e la sicurezza di Nilotinib ( Tasigna ) nei pazienti pediatrici con leucemia mieloide cronica con cromosoma Philadelphia positivo ( Ph+ ) resistente / intollerante a Imatinib / Dasatinib ( ...


Sono stati valutati i sottogruppi di cellule immunitarie nei pazienti con leucemia linfatica cronica ( CLL ) che hanno ricevuto una terapia di prima linea con 3 cicli di Ibrutinib ( Imbruvica ) poi 13 ...


Il regime di condizionamento con Busulfan più Fludarabina ( BuFlu ) ha una mortalità correlata al trapianto ( TRM ) inferiore rispetto a Busulfan più Ciclofosfamide ( BuCy ) nei trapianti HLA-compatib ...


Uno studio di fase 3 ha valutato l'efficacia e la sicurezza del nuovo agente ipometilante Guadecitabina ( n=408 ) rispetto a una scelta terapeutica preselezionata ( TC; n=407 ) di Azacitidina, Decitab ...


L'inibitore multichinasi Sorafenib ( Nexavar ) migliora la sopravvivenza libera da eventi ( EFS ) se utilizzato negli adulti con leucemia mieloide acuta ( AML ) di nuova diagnosi, indipendentemente da ...


Blinatumomab ( Blincyto ), un'immunoterapia bispecifica con coinvolgimento delle cellule T, è efficace nella Leucemia linfocitica acuta a cellule B recidivante / refrattaria ( B-ALL ) e presenta un pr ...


Nuovi agenti, inclusi gli inibitori della tirosin chinasi di Bruton ( BTK ), sono diventati lo standard di cura per i pazienti affetti da leucemia linfatica cronica ( CLL ). È stata condotta un'anal ...


La Lenalidomide ( Revlimid ) è una componente efficace della terapia di induzione e di mantenimento per il mieloma multiplo, sebbene con un rischio di neoplasie secondarie, inclusa la leucemia linfobl ...


Olutasidenib ( Rezlidhia ) è un inibitore orale potente, selettivo, a piccole molecole, dell'isocitrato deidrogenasi 1 mutante ( mIDH1 ). Complessivamente, 153 pazienti naive-agli-inibitori IDH1 con ...