Arcaini Ematologia
Bringhen - Mieloma
Passamonti Neoplasie ematologiche
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

Profilo di sicurezza dettagliato di Acalabrutinib versus Ibrutinib nella leucemia linfatica cronica precedentemente trattata nello studio ELEVATE-RR


ELEVATE-RR ha dimostrato una sopravvivenza libera da progressione non-inferiore e una minore incidenza di eventi avversi chiave con Acalabrutinib ( Calquence ), rispetto a Ibrutinib ( Imbruvica ) nella leucemia linfatica cronica precedentemente trattata.

Sono stati caratterizzati ulteriormente gli eventi avversi di Acalabrutinib e Ibrutinib tramite analisi post hoc.
Il tasso di incidenza complessivo e aggiustato per l’esposizione è stato valutato per gli eventi avversi comuni associati agli inibitori della tirosina chinasi di Bruton ( BTK ) e per eventi selezionati di interesse clinico.

I punteggi del carico di eventi avversi basati sulla metodologia pubblicata in precedenza sono stati calcolati per gli eventi avversi complessivi e per gli eventi selezionati di interesse clinico.
Le analisi di sicurezza hanno incluso 529 pazienti ( Acalabrutinib, n=266; Ibrutinib, n=263 ).

Tra gli eventi avversi comuni, l’incidenza di diarrea di qualsiasi grado, artralgia, infezione del tratto urinario, mal di schiena, spasmi muscolari e dispepsia è stata maggiore con Ibrutinib, con tassi di incidenza aggiustati per l’esposizione da 1.5 a 4.1 volte più elevati.

L’incidenza di mal di testa e tosse è stata maggiore con Acalabrutinib, con un tasso di incidenza corretto per l’esposizione rispettivamente 1.6 e 1.2 volte più elevato.

Tra gli eventi selezionati di interesse clinico, l'incidenza di fibrillazione / flutter atriale di qualsiasi grado, ipertensione e sanguinamento è stata maggiore con Ibrutinib, così come i tassi di incidenza aggiustati per l'esposizione ( rispettivamente 2.0, 2.8 e 1.6 volte ); l'incidenza complessiva di eventi cardiaci ( classificazione per sistemi e organi MedEDRA [ Medical Dictionary for Regulatory Activities ] ) e di infezioni è stata simile tra i bracci.

Il tasso di interruzione a causa di eventi avversi è stato inferiore per Acalabrutinib ( hazard ratio, HR=0.62 ).
Il punteggio del carico di eventi avversi è stato più alto per Ibrutinib rispetto ad Acalabrutinib in generale e per gli eventi selezionati di interesse clinico di fibrillazione / flutter atriale, ipertensione e sanguinamento.

Una limitazione di questa analisi è il disegno dello studio in aperto, che può influenzare la segnalazione di eventi avversi più soggettivi.

Nel complesso, le analisi basate sugli eventi e sui punteggi del carico di eventi avversi hanno dimostrato un carico di eventi avversi più elevato in generale e in particolare per la fibrillazione atriale, l’ipertensione e l’emorragia con Ibrutinib rispetto ad Acalabrutinib. ( Xagena2023 )

Seymour JF et al, Blood 2023; 142: 687-699

Emo2023 Onco2023 Farma2023



Indietro