Celgene Ematologia
Ematologia Amgen
GSK Ematologia
Janssen Oncology

Il monitoraggio terapeutico dei farmaci migliora l'incidenza del versamento pleurico con Dasatinib per leucemia mieloide cronica in fase cronica


È stato dimostrato che un approccio di monitoraggio terapeutico del farmaco ( TDM ) durante trattamento con Dasatinib ( Sprycel ) è associato a tassi ridotti di versamento pleurico nei pazienti in terapia per leucemia mieloide cronica in fase cronica ( CP-CML ) di nuova diagnosi, sebbene lo studio non abbia raggiunto il suo endpoint primario per gli eventi avversi significativi.

Lo studio OPTIM-Dasatinib ha esaminato l'impatto del monitoraggio terapeutico del farmaco sugli eventi avversi significativi del trattamento con Dasatinib per leucemia CP-CML.
La dose iniziale di Dasatinib era di 100 mg al giorno.

Dopo una valutazione della concentrazione ematica minima di Dasatinib ( Cmin ), i pazienti con sovradosaggio di Dasatanib ( Cmin maggiore o uguale a 3 nmol/L ) sono stati assegnati alla continuazione della dose standard ( braccio controllo ) o a una strategia di riduzione della dose ( braccio TDM ). Altri pazienti sono rimasti in un braccio osservazionale.

L'endpoint primario dello studio era il tasso cumulativo di eventi avversi significativi correlati a Dasatinib a 12 mesi. Questi includevano ritenzione di liquidi di grado 3 o 4, versamento pleurico di qualsiasi grado, tossicità ematologiche di grado 3 o 4 e/o eventi avversi di qualsiasi grado con conseguente interruzione.

Un totale di 287 pazienti con leucemia mieloide cronica era valutabile per l'analisi, di cui 80 assegnati in modo casuale al braccio controllo o al braccio monitoriaggio terapeutico del farmaco.
I tassi di risposta molecolare erano statisticamente simili tra i bracci dello studio.

Lo studio non ha raggiunto il suo endpoint primario, secondo quanto riferito a causa di tossicità ematologiche iniziate nei primi 3 mesi dopo l'inizio di Dasatinib, prima del completamento dell'ottimizzazione della dose nel braccio TMD.

L'incidenza cumulativa a 12 mesi di eventi avversi significativi nel braccio TDM è stata del 37% ( IC 95%, 24-54 ); mentre nel braccio di controllo è stata del 41% ( IC 95%, 28-57 ); e nel braccio osservazionale del 29% ( IC 95%, 23-36 ).

L'incidenza cumulativa di versamento pleurico, tuttavia, è risultata significativamente inferiore per i pazienti nel braccio TDM, rispetto a quelli nel braccio di controllo a 3 tempi ( P = 0.0094 ).
Il gruppo braccio TDM ha mostrato versamento pleurico di qualsiasi grado a tassi del 4%, 11% e 12%, rispettivamente, a 12, 24 e 36 mesi.
Per il gruppo controllo, questi tassi sono stati, rispettivamente, del 15%, 35% e 39%.

Dallo studio è emerso che il monitoraggio terapeutico con Dasatinib era fattibile su larga scala per il trattamento di prima linea dei pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica, e che il monitoraggio terapeutico può avere un valore nel controllo del versamento pleurico in questi pazienti. ( Xagena2021 )

Fonte: British Journal of Haematology, 2021

Emo2021 Onco2021 Farma2021


Indietro